Sbiancamento Professionale

 sbiancamento-professionale Roma

Lo sbiancamento dei denti è fondamentale per avere un bel sorriso. E’ un dato di fatto che un bel sorriso renda più attraenti e più sicuri nel parlare esprimersi e nel mostrare i propri denti senza pensieri. Dentatura simmetrica e gengive rosee, sono lo standard di bellezza del nostro sorriso insieme al bianco brillante dei denti.

Con il passare del tempo, i denti assorbono pigmenti di colore da tutto quello che ingeriamo, modificandone la luminosità e rendendoli più gialli.

Lo sbiancamento dentale è un trattamento estetico con il quale si riporta ad un colore più naturale ai nostri denti, inoltre li rende più bianchi e più splendenti migliorando quindi il sorriso.

Funzionamento degli sbiancamenti dentali.

I trattamenti per sbiancare i denti operano grazie all’emissione di ossigeno contenuto al loro interno nel momento in cui il prodotto incontra i denti. Le molecole di ossigeno entrano nei tessuti duri dentali (smalto e dentina) scomponendo i pigmenti che causano l’alterazione cromatica.

Dentifrici ed altri prodotti per lo sbiancamento dentale, nascondono le macchie sullo smalto, intervenendo sui pigmenti. E’ scientificamente provato che il modo più efficace per operare sui pigmenti è l’ossigeno sprigionato dai trattamenti sbiancanti professionali.

Fondamentale per un risultato eccellente, è sapere che il trattamento di sbiancamento non ha effetto se sui denti con macchie di fumo o di caffè, o se c’è placca batterica e tartaro: quindi queste alterazioni devono essere eliminate dall’igienista con l’igiene professionale prima della seduta sbiancante.

Lo sbiancamento deve essere eseguito in studio dall’igienista, oppure, dal paziente stesso durante la notte, come nel caso dello sbiancamento domiciliare.

È corretto sottolineare che lo sbiancamento dentale lavora soltanto sui denti naturali, mentre non agisce su protesi, otturazioni, amalgame o altro materiale da restauro presente sui denti.

Sbiancamento dentale LED e sbiancamento LASER

Per aumentare l’effetto sbiancante e diminuire i tempi di applicazione del trattamento, utilizziamo la tecnica foto attivante tramite l’uso di lampade speciali a luce LED o di un apparecchio LASER. La tecnica viene detta “sbiancamento a LED

La lampade a LED  e il LASER usufruiscono dell’energia luminosa (fotoni) per velocizzare la scissione del perossido d’idrogeno in ossigeno. L’energia luminosa non disidrata il dente in quanto non produce calore ecco perché in seguito allo sbiancamento con led o laser la sensibilità post trattamento sbiancante è scongiurata.

Per sbiancare denti esistono anche altri metodi:

Sbiancamento dopo pulizia dei denti (sbiancamento low cost)

Rapido, efficace ed economico

Questo tipo di sbiancamento dentale low cost è un trattamento rapido, che si può effettuare insieme alla seduta di pulizia dei denti. È il punto di partenza, ideato per provare in modo veloce e vantaggioso l’esperienza di un sorriso più bianco e luminoso. Il trattamento dura 10 minuti, viene eseguito subito dopo la seduta di igiene dentale. Ideale per verificare la validità di uno sbiancamento e per mostrare un sorriso più luminoso in occasioni di incombenti eventi come colloqui di lavoro, cerimonie, compleanni, etc…

Questa tecnica è ideale per dare prontamente ai tuoi denti un aspetto più luminoso! Il risultato di questo tipo di sbiancamento ha una durata di circa un paio di mesi ma costa davvero poco.

Dopo aver provato lo sbiancamento post igiene dentale, e se i risultati sono stati graditi allora si può scegliere uno sbiancamento più profondo e più duraturo nel tempo scegliendone uno tra i qui sotto elencati.

Sbiancamento LED professionale

Lo sbiancamento LED professionale è un trattamento che si effettua con l’applicazione della lampada led; con l’utilizzo di una bassa percentuale (16%) di perossido di carbamide. L’effetto sbiancante che si ottiene ha una durata tra i sei mesi ed i 12 mesi, la durata dipende molto dalle abitudini comportamentali e alimentari del paziente.

Questo tipologia di sbiancamento è perfetta per chi desidera ottenere un sorriso sempre al top in quanto, a causa delle minori concentrazioni di perossido, può essere effettuato con maggiore ciclicità a differenza dello sbiancamento tradizionale, per un massimo due volte l’anno.

I vantaggi per questo tipo di trattamento sono:

  • sbiancamento replicabile più volte in totale sicurezza
  • si svolge in una sola seduta di 30 minuti con lampada a led
  • non si usano le mascherine

Sbiancamento professionale domiciliare

Lo sbiancamento dentale domiciliare include l’utilizzo di due mascherine  su misura (superiore e inferiore) che ti muniremo insieme al gel sbiancante da usare durante la notte. Perfetto per assicurarsi denti bianchissimi.

Mettiamo a disposizione, in base alle esigenze, di due formulazioni di gel sbiancante: una con perossido di carbamide al 16% e l’altra con perossido di carbamide al 10%.

Lo sbiancamento professionale domiciliare è un trattamento flessibile: è possibile svolgerlo sia come trattamento a sé (che consente, in sole 2 settimane, di rendere migliore il bianco dei denti fino a 7 tonalità in sicurezza ed agevolmente a casa tua), oppure può essere combinato con uno dei nostri trattamenti in studio con la lampada a led, affiancando così l’immediatezza dell’effetto, alla stabilità nel tempo.

Ulteriormente, con le mascherine personalizzate, potrai replicare il trattamento in modo vantaggioso per conservare il tuo sorriso sempre al top!

Oltre a regalarti denti più bianchi, lo sbiancamento professionale domiciliare, grazie all’acido ialuronico al suo interno crea una protezione che sostenta e protegge le gengive; in più, all’interno del gel sbiancante vi è anche l’idrossiapatite micronizzata che si lega allo smalto proteggendolo e rinforzandolo.

TRE azioni in UNO

Programma di mantenimento domiciliare

I successi ottenuti con gli sbiancamenti professionali in studio o con quelli domiciliari devono essere conservati con l’utilizzo dei prodotti specifici che raccomandiamo in seguito alla seduta di sbiancamento.

La durata dello sbiancamento.

La continuità del risultato raggiunto in seguito al trattamento sbiancante dipende molto dalle abitudini personali.

Ad esempio, nei fumatori tenderà a durare meno rispetto ai non fumatori; la stessa premessa  vale per i consumatori abitudinari di tè e caffè.

Ad ogni modo, non si perderà completamente nel tempo il tono di bainco acquisito con il trattamento, perciò non sarà come il tono pre-sbiancamento.

In seguito al trattamento iniziale in studio, il miglior modo per conservare un sorriso splendente è quello di perseguire un programma di conservazione (a casa e/o in studio).

Lo sbiancamento dentale è dannoso per i denti?

Lo sbiancamento professionale non è in alcun modo dannoso per i denti e lo smalto dentale, in quanto è una  procedura medica sperimentata e controllata da professionisti del settore. I prodotti che si utilizzano sono sicuri quando vengono prescritti da dentisti e igienisti dentali. Mentre i prodotti sbiancanti fai da te non assicurano la sicurezza.

Le 10 informazioni importanti sullo sbiancamento dentale

Differenza fra sbiancamento dentale e smacchiamento

La US Food and Drug Administration, riconosce fra:

Tooth Whitening (smacchiamento dentale), trattamento volto a ripristinare il colore naturale del dente eliminando le macchie sullo smalto dei denti per mezzo di elementi pulenti e lucidanti.

Dental Bleaching (sbiancamento dei denti), trattamento colto a sbiancare i denti al di là del loro colore naturale, eliminando pigmenti e decolorazioni nella struttura del dente attraverso i radicali dell’ossigeno.

Quindi, i termini “sbiancamento” e “smacchiamento” non sono sinonimi ma sono trattamenti diversi.

Lo sbiancamento lede i denti?

Gli studi scientifici sono d’accordo nel dichiarare che uno sbiancamento dei denti, svolto sotto raccomandazioni del dentista, non procura danni permanenti né diminuzione di sostanza dentale.

Un trattamento sbiancante di successo ed in sicurezza necessita di una diagnosi del punto di partenza con l'identificazione delle varie peculiarità come le decolorazioni o alle macchie dei denti. Questa diagnosi deve essere effettuata solo da un dentista o da un igienista dentale.

Come operano i dentifrici sbiancanti?

Gli sbiancamenti dentali commerciali per uso domiciliare includono gel, gomme da masticare, collutori e dentifrici.

Generalmente, i dentifrici concepiti come agenti sbiancanti, arrivano a questo risultato eliminando e prevenendo le macchie sulla superficie (estrinseche).

L’ingrediente principale dei dentifrici sbiancanti è una sostanza abrasiva potenziate con sostanze con effetti chimici e ottici.Pertanto conviene usarli con prudenza!

Qual è il processo per cui i denti si sbiancano?

Per modificare il colore intrinseco del dente, gli agenti sbiancanti devono spargersi attraverso lo smalto, ed arrivare ad oltrepassare l’interfaccia smalto-dentinale e influire, nella dentina inferiore, con cromofori (sostanze coloranti), pigmenti e ioni che hanno cambiato il colore naturale del dente.

Nello specifico, la stragrande maggioranza delle tecniche di sbiancamento dentale  utilizza come principio attivo il perossido di idrogeno diretto (H2O2) o quello conseguente dalla disgregazione del perossido di carbammide.

L’H2O2 liberato produce diversi radicali liberi o ioni dipendenti dal pH, della temperatura, della luce e della esistenza di catalizzatori. Questi radicali o ioni hanno capacità ossidative e riduttive, in grado di scindere i legami delle molecole coloranti o diminuire gli ossidi metallici colorati, facendoli divenire incolore.

Quali sono le procedure dello sbiancamento dei denti?

Offriamo due tecniche di sbiancamento dei denti:

  1. Lo sbiancamento professionale in studio, che utilizza un gel utilizzato sui denti e dura da 30 minuti ad un’ora circa. Il tecnica può essere velocizzata dalla foto-attivazione con lampade a led o laser.
  2. Lo sbiancamento professionale domiciliare, attraverso l’applicazione di un gel ad una concentrazione minore di H2O2 a differenza allo sbiancamento professionale in studio. Il gel viene utilizzato sui denti attraverso le mascherine personalizzate, le quali si indossano durante la notte per circa 2 settimane.

Quale dieta seguire dopo il trattamento?

Il trattamento dello sbiancamento dentale classico generalmente presuppone una dieta a base di cibi bianchi solo nei giorni successivi all'applicazione del trattamento, evitando te, caffè e fumo.

Quando non funziona lo sbiancamento dei denti?

nella maggior parte dei casi, lo sbiancamento dei denti funziona alla perfezione; ma il risultato del trattamento di sbiancamento dei denti dipende dal tipo di macchie, dal colore originale del dente e dall’età del paziente.

Per i denti con macchie da tetraciclina e denti devitalizzati non è possibile avere un risultato efficiente con concentrazioni di H2O2 minori al 6% e possono volerci più sedute di sbiancamento.

Lo sbiancamento non ha alcun effetto sulle decolorazioni di origine inorganica (ad es. macchie grigie per rilascio del metallo delle vecchie otturazioni). Come anche non può cambiare colore di protesi, compositi, resine, ceramiche, etc...

Quando sono presenti delle macchie bianche (calcificazioni) nella struttura del dente, il trattamento di sbiancamento può esaltarle ancora di più.

Perché è efficace un gel sbiancante?

I motivi per cui un prodotto a base di perossido d’idrogeno nell’applicazione in sede di trattamento sbiancante è la concentrazione e il tempo di applicazione.

Con concentrazioni più alte si arriva a risultati più veloci. Ma, aumentando i tempi di trattamento, l’efficacia di prodotti con concentrazioni meno alte di perossido d’idrogeno potrebbe arrivare ad un risultato simile.

Come si determina il risultato ottenuto?

Il dentista si avvale di una scala colori per individuare il colore dei denti. Questa scala mostra i colori naturali dei denti, ripartendoli per tonalità (A-B-C e D) ed intensità (da 1 a 4).

Per i trattamenti sbiancanti la scala colori viene predisposta  andando dalla tonalità più scura (C4) a quella più chiara (B1).

Per esempio, se una seduta di sbiancamento dentale si arriva da una tonalità A 3,5 ad un A1 significa che i denti si sono sbiancati di 4 tonalità (A3,5-A3–A2-A1).

Negli ultimi tempi, con l’evoluzione dei trattamenti professionali, si è arrivati alle tonalità di bianco maggiori di B1, pertanto sono sono subentrate le scale dei colori che hanno, oltre alle 16 tonalità naturali della scala VITA Classic, 3 toni in più di bianco.

La Direttiva Europea è la linea guida per l’utilizzo dei trattamenti sbiancanti.

L’eccessivo ed il mal utilizzo del perossido di idrogeno (H2O2) può avere conseguenze negativo sulla morfologia esterna del dente e sulla permeabilità di smalto e dentina.

pertanto la direttiva del Consiglio UE 2011/84/UE del 20 settembre 2011, ha circoscritto l’utilizzo e la vendita  dei trattamenti sbiancanti e decoloranti a base di perossido d’idrogeno.

I dentisti e igienisti dentali soltanto hanno le competenze per applicare e raccomandare prodotti che racchiudono o diffondono più del 0,1% di perossido di idrogeno (H2O2), invece i prodotti che hanno o sprigionano concentrazioni minori dello 0,1% di H2O2 sono vendibili in commercio senza limiti.

Per i prodotti che sprigionano concentrazioni di perossido di idrogeno (H2O2) minori dello 0.1% l’utilizzo è consentito anche al di fuori degli studi professionali (non-dental) come centri commerciali, SPA, centri estetici, ecc… e possono essere commercializzati come prodotti da banco nelle farmacie o nei supermercati.

Questi trattamenti per lo sbiancamento dentale possono essere impiegati con mascherine standard (mentre il dentista le personalizza), con un pennello o con delle strisce adesive. Tali sbiancamenti devono essere applicati ciclicamente.

Nessuno studio scientifico ha dimostrato l’efficacia dei prodotti di sbiancamento/smacchiamento che rilasciano o contengono concentrazioni di H2O2 minori allo 0,1%.

Invece i prodotti con concentrazioni oltre il 6% di H2O2 non sono dichiarati cosmetici, e possono essere utilizzati come dispositivi medici. Pertanto utilizzabili da solo dentisti ed igienisti dentali

la direttiva limita la vendita di prodotti a base di H2O2, e limita l’applicazione al di sotto dei 18 anni di età.

Se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo Studio

Prenota una visita Chiama Ora

I nostri pazienti ci scelgono per...

Puntualità

Offriamo una esperienza piacevole rispettando sempre gli orari stabiliti al fine di garantire la massima puntualità dei trattamenti.

Esperienza

Protocolli e tecnologie d'avanguardia ci permettono di offrire terapie di ultima generazione rispettando la salute del paziente

Casi Clinici

Dai casi semplici alle situazioni di disaster recovery con il nostro archivio documentale, partendo dalla prima visita.

Digitalizzazione

Diagnostica d'avanguardia unita a personale specializzato per ottenere l'eccellenza nei trattameti odontoiatrici offerti

Personale

Professionisti e operatori specializzati per garantire il massimo standard terapeutico in tutti gli ambiti dello studio

Ricerca

La ricerca della mini invasività e della precisione grazie alle tecnologie robotiche presenti in dotazione dello studio

Differenze nei trattamenti. Qualità dei materiali. Accoglienza senza eguali.

Lo Studio Dentistico Marco Bazzucchi
è Innovazione e Professionalità

Se vieni in aereo

Siamo organizzati per gestire il soggiorno dei pazienti che provengono da tutto il mondo

Se vieni con l'auto

Non preccoparti le nostre segretarie ti aiuteranno a gestire il tuo arrivo nello Studio Bazzucchi

Dal Lunedì al Venerdì:

09:30–13:30 e 14:30–18:30

Sabato e Domenica: Chiuso

Direttore Sanitario: Dott. Bazzucchi Marco Iscrizione all'ordine dei medici chirurchi e degli odontoiatri di Roma n° XXX

Dr. Marco Bazzucchi Laser e Robotica srl stp - Partita IVA: IT 16769381001

Indirizzo: Via dei Gracchi, 151, 00192 Roma RM

Telefono: 06 323 4119 - Cell: +39 334 8150123

Marco Bazzucchi© Riproduzione Vietata Powered by Mario Pompilio